RSS Feed

Una panoramica newyorkese

0

Novembre 19, 2012 by admin

Chiamatela Grande Mela, o se preferite Ombelico del Mondo, la città di New York è senza ombra di dubbio una fra le città più importanti del mondo, nonché uno dei maggiori centri finanziari mondiali. Questa è una città che conta all’incirca 8 milioni di abitanti e che, anche grazie al mondo del cinema, che l’ha scelta numerosissime volte come set, è riconosciuta nella mente di tutti.

Si trova alla foce del fiume Hudson, che ne segna il confine occidentale, separandola da una serie di sobborghi nel New Jersey, New York è divisa n 5 grandi quartieri, ma solamente uno, il Bronx, fa parte del continente: Brooklyn e Queen occupano infatti l’estremità orientale di Long Island, mentre Manhattan e Staten Island sono invece due isole con dimensioni intermedie.

New York è una città che ha molti simboli, ma il più celebre è senz’altro la Statua della Libertà che padroneggia sulla Liberty Island. La si può raggiungere partendo dal porto cittadino percorrendo un breve tragitto in ferry, che è un piccolo traghetto, facendo magari una tappa al Museo di Ellis, che si trova nelle vicinanze, nel quale si ricordano gli immigrati venuti a New York per cercare la fortuna in America.

C’è poi l’altrettanto famoso Ponte di Brooklyn, il primo ponte costruito in acciaio, il quale collega il quartiere di Brooklyn con l’isola di Manhattan dal famoso Skyline di grattacieli: il più famoso è sicuramente l’Empire State Building, ma è impossibile non aver mai sentito parlare anche dell’architettura del Chrysler Building e del Palazzo di vetro dove vi è la sede dell’ONU.

Il museo senz’altro più prestigioso ed antico è il Metropolitan Museum of art, ma immancabile dovrebbero essere anche le visite alle collezioni del MoMA (Museum of Modern Art) ed al Guggenheim Museum.

Ovviamente vi sono tantissimi altri luoghi divenuti delle vere e proprie icone del paesaggio newyorkese, come Times Square, dove di sera vengono accese tutte le luci delle insegne pubblicitarie, Central Park, considerato il vero e proprio polmone verde di Manhattan, dove i newyorkesi si ritrovano tra gli scoiattoli ed i laghetti, dove divertirsi, rilassarsi e fare sport all’aria aperta.

Altri luoghi divenuti ormai icone del paesaggio newyorkese sono Times Square, che di sera si accende delle mille luci delle insegne, e il Central Park, il grande polmone verde di Manhattan dove gli abitanti si ritrovano tra gli scoiattoli e i laghetti per divertirsi, rilassarsi e fare sport all’aria aperta.

Nonostante New York, come tutti sappiamo, sia stata colpita e ferita profondamente dall’attentato terroristico dell’11 settembre del 2001, che ha distrutto un altro importantissimo simbolo della città, ovvero le Torri Gemelle, la città ha dimostrato l’incredibile forza di reazione e ricrescita che da sempre la caratterizza.

Essendo New York una città a grandissimo influsso turistico e soprattutto multietnica, qui la gente parla una sorta di inglese-americano, ma anche lo spagnolo, il cinese, il tedesco, l’yddish e l’italiano.

New York è 6 ore indietro rispetto all’Italia e la sua distanza aerea dall’Italia è di circa 9 ore, varia a seconda della città dalla quale si parte e dai venti.  La moneta ufficiale degli Stati Uniti d’America è il Dollaro Statunitense.


0 comments

Sorry, comments are closed.